È un protagonista poco appariscente, il controtelaio per porte a scomparsa, c’è ma non si vede, lavora indefessamente decine di volte al giorno eppure non si sente. Diffuso ormai nella case e negli uffici di tutta Europa, molti ignorano che il cassonetto di acciaio zincato che accoglie al suo interno la porta scorrevole sia un’invenzione italiana.

Nel settore vige una ferrea concorrenza, ma tutti sono abbastanza d’accordo nell’identificare la ditta Vighi Srl come la prima ad aver inventato il marchingegno, alla fine degli Anni 60, a Reggio Emilia. Perché se il concetto di porta scorrevole si perde nelle nebbie della storia (basti pensare alle porte scorrevoli in legno e carta di riso tipiche delle case nipponiche medievali) l’idea di nascondere il vano porta all’interno del muro e far scomparire dentro di esso la porta è un’intuizione visionaria che non a caso rivoluzionerà l’architettura d’interni dagli Anni 80 in poi.

I primi passi di Ermetika

La fabbrica di porte a scomparsa che poi prenderà il nome di Ermetika nasce a Barletta nel 1987, grazie alla sapienza artigiana di due fratelli già rinomati nella zona per la loro abilità di fabbri e per la grande perizia nella lavorazione dei metalli. Antonio e Francesco Spinazzola decidono di produrre i primi controtelai nel Meridione partendo da pannelli di acciaio che lavoravano manualmente. Nella foto potete vedere i due fondatori insieme alla squadra degli operai.

In quei primi anni pionieristici si trattava di realizzare dei manufatti praticamente su misura, abbondando nei materiali perché i carichi di rottura non erano ancora stati studiati al milligrammo. Una cura artigianale che rendeva quei prodotti molto robusti, efficienti e dalla lunga durata operativa. Qualità che consentirono in breve tempo, grazie al passaparola dei clienti soddisfatti, di aumentare la produzione assumendo manovalanza e cominciando ad entrare in un’ottica semi-industriale.

Nel 1992 nasceva ufficialmente il marchio Ermetika e da quel momento l’azienda comincia un percorso di modernizzazione della produzione in senso totalmente industriale, con una vera e propria catena di montaggio, che contempla però la possibilità di realizzare formati di controtelai fuori standard a richiesta dei clienti. Lo sviluppo del marketing e della rete commerciale sono una naturale conseguenza di questa nuova impostazione.

Oggi Ermetika è una realtà produttiva di eccellenza in Puglia, con tre linee di prodotto – per quanto riguarda i controtelai – più la realizzazione di porte progettate ad hoc per i sistemi a scomparsa. La rete vendita del marchio si estende su quattro continenti e il marchio è presente in tutte le maggiori fiere internazionali del settore Interior design.

Controtelaio per interni Evolution Doppio